Lieto danzar in amorosa compagnia

Sab 26-09-2020 — 20:00

Lieto danzar in amorosa compagnia

LIETO DANZAR IN AMOROSA COMPAGNIA
Canti e danze d’amore del Rinascimento

Giovanni da Nola (c1510/20-1592)
Orlando di Lasso (1532-1594)
Chicchilicchì cuccuruccù
(voce e chitarra rinascimentale)

Giovanni Giacomo de Antiquis
(metà XVI sec.-1608/10)
Occhi leggiadri e cari, voce organetto
(portativo, liuto, viola da gamba)

Guglielmo Ebreo da Pesaro (1420-1484)
De Pratica seu Arte Tripudii, estratto

Thoinot Arbeau (1519-1595)
Pavana d’Espagne
(danza)

Pomponio Nenna (1556-1608)
A chi vo chieder
(voce e liuto)

Fabritio Caroso (1526/31 – dopo il 1605)
Nobiltà di Dame, estratto

Cesare Negri (1635-c1605)
Fedeltà d’amore
(danza)

Andrea Baiardi (c1459-1511)
Philogine, estratto

Pierre Phalèse (c1510-c1575)
Pavana e Gagliarda La Ferrarese
(danza)

Baldassarre Donato (1525/30-1603)
No pulice m’è entrato nell’orecchia
(voce, liuto, viola da gamba, clavicembalo)*

Fabritio Caroso
Nobiltà di Dame, estratto

Fabritio Caroso
Spagnoletta e Spagnoletta nuova
(danza)

Matteo Maria Boiardo (1441-1494)
Amorum libri, estratto

Orazio Vecchi (1550-1605) – Cesare Negri
So ben mi c’ha bon tempo
(danza e voce)

Giovanni Tommaso Cimello (c1510-1591)
Non sia chi dica
Li occhi toi
(voce, liuto, viola da gamba, clavicembalo*)

Thoinot Arbeau
Les Bouffons, danza

Angelo De Leonardis, baritono,
voce recitante, chitarra rinascimentale

Ensemble di danze storiche “La Chirintana”
Marcella Taurino, direzione e ricostruzione coreografie
Patrizia Gesuita, Angela Maiorano,
Santa Ardito, Ermanno Abbate e la piccola Sara Patruno

Ensemble strumentale “Mousiké”
Natalia Bonello flauti
Debora Del Giudice organetto portativo, clavicembalo*
Gianluigi Bello liuto
Chiara Armenise viola da gamba
Claudia Di Lorenzo clavicembalo
Francesco Patruno tamburi a cornice, sonagli
Ermanno Abbate nacchere

Costo 10 €

Galleria dell'evento

Location

Matera, Cappella del Cristo Flagellato

L’ex Ospedale San Rocco, incorpora inoltre la chiesetta del Cristo Flagellato; venuta alla luce di recente per alcuni lavori di restauro, è conosciuta anche con il nome di “Chiesa degli artisti” quasi ad anticipare i futuri eventi, era appartenuta infatti alla Congregazione che a partire dalla seconda metà del ‘600 raggruppava gli artisti di Matera.… Scopri di più

Artisti